giovedì 15 giugno 2017

Recensione "Gioco Criminale" di Luca Masini

Gioco criminale
Luca Masini

Formato: Brossura
Genere: Giallo     
Pagine: 293
Editore: SensoInverso



Giudizio sintetico:



Quanto può essere malata la mente umana?

In questo romanzo omicidi che si susseguono nella tranquilla cittadina di Montelupo Fiorentino, fanno pensare ad un serial killer che uccide donne apparentemente senza legame alcuno.
Riccardo Ferri e Barara Sforza, commissario e ispettrice, si trovano ad indagare sulla morte di una ragazza che già in passato era stata vittima di un crimine.
Quello che sembra un caso di omicidio evolve in realtà in sparizioni e morti inspiegabili.
Ciò che sembra una serie di crimini senza collegamenti apparenti si interseca con una vicenda passata, un gioco dove la mente umana mostra il peggio di sé e dove, mescolando fattori e dettagli invisibili, il finale è un'ordinata risoluzione e chiusura di un cerchio macabro e inquietante.

Un'indagine intricata, omicidi e persone scomparse e due protagonisti attenti e vigili su un caso che sembra irrisolvibile e che sembra l'epilogo di un rapimento passato ma che, nella realtà dei fatti, nasconde un gioco mostruoso su cui i protagonisti si trovano ad indagare quasi per caso.
Una trama elaborata che però non perde mai un colpo, personaggi che si intersecano in un groviglio di misteri lentamente risolti, una storia noir, un giallo mozzafiato scritto bene e ordinato nella sua articolazione.

Un libro che si lascia divorare per l'impossibilità di frenarsi, di dire basta ad una storia che coinvolge e dove, attraverso meticolosi dialoghi e avvenimenti, la ragnatela del mistero viene sciolta e le tessere di un puzzle macabro logicamente sistemate.
Una narrazione veloce, molti dialoghi, una storia complicata, ben pensata che si evolve e dove non mancano colpi di scena fino all'ultima pagina.
Un romanzo ben scritto, ben pensato e studiato!

Mi ha colpito particolarmente l'essere riuscita ad "entrare" nella storia ed aver provato inconsciamente a risolvere il caso insieme al commissario Ferri e all'ispettrice Sforza.
Suspance, psicologia, menti malate, raggiri, doppie personalità, crudeltà...non manca davvero niente.
Un libro completo, una storia da non lasciarsi sfuggire!
La speranza è quella di ritrovare il commissario e l'ispettrice in un nuovo giallo così coinvolgente!

Nato a Firenze nel 1971.
Attualmente lavoro in una società che gestisce i parcheggi di Firenze.
Nel 2005 ho pubblicato il racconto “Un amico dal buio” sull’Antologia Naturamica (Ibiskos Editrice) e il mio primo romanzo di narrativa gialla “Quinto comandamento” (Edizioni I Fiori di campo.)
Nel 2006 ho pubblicato il racconto “Dietro la porta” sull’Antologia Scrittura Italiana (Ibiskos Editrice) e il romanzo “Sotto la sabbia” (Edizioni I Fiori di campo)
Nel 2012 ho pubblicato la seconda edizione del romanzo “Sotto la sabbia” in formato digitale (EEE-Book)
Nel 2016 ho pubblicato il racconto “Sotto gli occhi della luna” sull’Antologia Skerry (Sensoinverso Edizioni)
Nel 2017 ho pubblicato il racconto “Tre metri sotto terra” sull’antologia “Un penny dall’inferno” (Sensoinverso Edizioni)