giovedì 12 gennaio 2017

Proposta Libri da Leggere: "Quando dal cielo cadevano le stelle"

Buongiorno Libranti,
si avvicina il 27 Gennaio, giorno della memoria, la ricorrenza internazionale a ricordo delle vittime dell'Olocausto.
Istituita nel 2005 per il sessantesimo anniversario della liberazione dei campi di sterminio nazisti, questa ricorrenza si ripete ogni anno il 27 del mese di Gennaio.
La data è stata scelta perchè, proprio il 27 Gennaio del 1945, l'armata Rossa liberò il campo di concentramento di Auschwitz.

Per mantenere viva la memoria e perchè l'argomento ci sta molto a cuore, vi proponiamo oggi il romanzo scritto da Federica Pannocchia: "Quando dal cielo cadevano le stelle".
L'autrice ha fondato nel 2015 l'associazione "Un ponte per Anne Frank" con il pieno supporto di Buddy Elias, cugino della piccola Anne.
Lo scopo dell'associazione, che trovate a Questo sito, è quello di
  "tenere viva la memoria di Anne Frank e del dramma della Shoah, e di lottare per un mondo privo di discriminazioni, persecuzioni, guerre e ingiustizie."

Quando dal Cielo Cadevano le stelle
di Federica Pannocchia



Data di pubblicazione: Ottobre 2016
Pagine: 400
Editore: Eden Editori
Prezzo: 15,50


Sinossi:
Lia ha tredici anni. È una ragazzina italiana piena di sogni e di allegria, con l’unica colpa di essere ebrea durante la seconda guerra mondiale. Dallo scoppio delle leggi razziali la sua vita cambia, e con la sua famiglia è costretta a rifugiarsi in numerosi nascondigli, a sparire dal mondo. Da quel mondo di cui vuole fare disperatamente parte. Passano gli anni, conditi da giornate piene di vicende, di primi amori, di paure e di speranze, come quella più grande, la speranza che presto la guerra finirà. Ma nessuno ha preparato Lia alla rabbia dei nazisti. Il 16 ottobre 1943, la comunità ebraica del ghetto di Roma viene rastrellata dalla Gestapo e i nazisti le ricorderanno che una ragazzina ebrea non ha il diritto di sognare, di sperare, di amare. Di vivere. Lia sarà deportata ad Auschwitz con la sua famiglia, e da quel giorno avrà inizio il suo incubo. Terrore, lavoro, malattie, camere a gas, morti. E determinazione. Quella che Lia non vuole abbandonare. Quella determinazione che vorrà usare per gridare al mondo di non dimenticare. Quella determinazione che brillerà nei suoi occhi quando il freddo sarà troppo pungente, quando la fame sarà lancinante, quando la morte sarà troppo vicina e quando sarà deportata in altri campi di concentramento.

Autrice:
Federica Pannocchia è nata a Livorno il 15 ottobre 1987. Ha cominciato a scrivere all’età di sette anni riempiendo prima quaderni e passando poi alla macchina da scrivere e infine al computer. Solitamente scrive per se stessa, per la gioia di farlo. Ama viaggiare e vivere nuove esperienze. Ha vissuto un anno a Londra e vari mesi negli Stati Uniti, ma sono numerosi i viaggi che vuole ancora fare. Nel 2015 ha fondato l’Associazione di volontariato Un ponte per Anne Frank con lo scopo di tenere viva la memoria e di lottare per un mondo privo di discriminazioni, persecuzioni, guerre e ingiustizie. Numerosi i programmi dedicati anche ai bambini e all’importanza dei diritti umani.

Per saperne di più: www.sofiadominolibri.weebly.com – www.unponteperannefrank.org

Siamo convinti che, con l'aiuto anche di romanzi che ripercorrono e raccontano le atrocità compiute in quegli anni, la sensibilità nei confronti dell'argomento possa essere tenuta viva e alimentata sempre per non dimenticare.


Come è meraviglioso che non vi sia nessun bisogno di aspettare un singolo attimo prima di iniziare a migliorare il mondo. Anna Frank.