martedì 28 febbraio 2017

Recensione "Tutta colpa del whisky" di Cristian A. Porcino Ferrara


Tutta colpa del whisky
Cristian A. Porcino Ferrara



Formato: Brossura
Genere: Poesia/Pensieri
Editore: Lulu.com    
Pagine: 93







"Leggendo l'ultima opera di Cristian A. Porcino Ferrara, ci sembra di conoscere un po' meglio l'autore che si e sempre dimostrato anticonformista, disinibito e forbito nel linguaggio, solitario ma anche libero nei pensieri. "Tutta colpa del whisky" ha un fil rouge con i testi e lo stile di vita dello scrittore contemporaneo Charles Bukowski. Sicuramente un libro coraggioso e potente in grado di scuotere l'animo del lettore". Viviana Cosentino (giornalista)

Recensione:
Sembra che la parola Whisky derivi dal termine gaelico "uisce" che significa "acqua di vita".
Proprio come l'indispensabile liquido che racchiude forza, semplicità e sogno, Cristian Porcino Ferrara unisce in questa raccolta, l'essenza del suo pensiero, la primordiale necessità di scrivere e cercare di donare il fulcro di varie questioni al lettore.
In questo libro troviamo una serie di poesie che trattano temi molto diversi, intimi, politici, attuali, religiosi e molto altro.
Con un linguaggio libero da terminologia preconfezionata, l'autore prova ad unire il pensiero più intimo alle costruzioni sociali che ci circondano quotidianamente e che condizionano l'intera esistenza umana.
Dai "Servi dell'orinale" a "Selfami", le interpretazioni possono essere soggettive ma aperte a diverse riflessioni, il senso ricercato tra le righe può lasciare tracce uniche nelle riflessioni di ogni lettore.
Ciò che Cristian Porcino ha trascritto su queste pagine, è la personale idea e il pensiero sincero di tutto ciò che ci circonda, da cui si evince la necessità di urlare quel dissenso e quella superficialità che caratterizza il presente.

Finite le poesie, si trova una piccola raccolta di pensieri personali, scritti intimi relativi ad argomenti tanto diversi tra loro, uniti da un filo conduttore di critica e rabbia.
Si passa dall'"Elogio del Lei", sul perduto rispetto anche nel rivolgersi alle persone, all'"Elogio del piffero" di Rocco Siffredi.
Un insieme di critica e pensiero che affonda le radici in un'attenta analisi e in un continuo studiare e informarsi su attualità e società.

Una raccolta interessante, da gustare lentamente, proprio magari con un bicchiere di whisky.
Pensieri che non chiedono di essere condivisi ma che stimolano riflessioni, poesie intime da gustare e valutare guardandosi dentro, così diverse ma tanto uniche nella forma e nel linguaggio.
L'opera di Cristian Porcino è una piccola raccolta che può essere apprezzata in momenti diversi, si può trovare libera da schemi e da un linguaggio moralmente e socialmente accettato.
Un tentativo di far conoscere l'interiorità di un filosofo che nel pensiero ha trovato l'alleato più grande in una società che giudica con facilità e merita di essere giudicata e messa in discussione.
___________________________________

Cristian A. Porcino Ferrara, filosofo, scrittore e critico letterario, ha pubblicato diversi libri.
Trovate l'elenco completo sul suo blog al seguente sito internet:
http://lerecensionidelfilosofoimpertinente.blogspot.it/
___________________________________