sabato 15 ottobre 2016

Libreria a casa...cosa dice di noi?

Una casa senza libreria è una casa senza dignità, − ha qualcosa della locanda, − è come una città senza librai, − un villaggio senza scuole, − una lettera senza ortografia.
Edmondo De Amicis, Pagine sparse, 1874

Per gli amanti di libri e lettura, la parte della casa dedicata alla libreria è un piccolo panorama quotidiano da ammirare più volte ad ogni passaggio.
Spesso custodisce storie non solo scritte nei libri, ma impresse sulle copertine o sui dorsi.
Magari un regalo di una persona che ora non vediamo più, un libro acquistato in un momento particolare della vita, pagine rilette tante volte con spirito diverso.
Un libro preso in un posto lontano durante un viaggio, uno acquistato velocemente per strada, un altro donato da una persona speciale.
Circondati da altri libri e da oggetti che raccontano altre storie su di noi, la libreria di casa sa dire molto del suo proprietario.
Carattere, interessi, personalità.
Se una persona è ordinata, caotica.
Se ama storie d'amore, thriller, manuali di viaggio, classici.
Tanti colori si mescolano, tante forme, misure e disposizioni.
Tutte uniche,  tutte specchio di noi stessi.
Forse niente dice più di un lettore che non la sua libreria!
E noi, simili ma diversi.
Con interessi che sanno sempre coinvolgerci e donarci attimi che annullano il tempo, dove il racconto riempie le pieghe del silenzio.
Con esperienze di vita differenti ma che vengono condivise e apprezzate.
Con due librerie che parlano di noi, con piccole parti dell'altro all'interno.
Una nicchia dell'una nel mondo dell'altro!
E quindi oggi per raccontare qualcosa di noi regaliamo una piccola parte della nostra libreria che sa descrivere qualcosa di noi molto meglio di tante parole!